Il Gestore, MADRE MARIANGELA MOIOLI

Il gestore è segno di unità nella comunità religiosa e punto di riferimento tra Istituto Gestore e Comunità Educativa.

I suoi compiti sono:

  • verificare la coerenza dell’Offerta Formativa della Scuola con la Mission del Carisma Canossiano;
  • vigilare sulle proposte offerte dalla Scuola perché siano rispondenti alle aspettative dell’utenza;
  • curare la qualità del Servizio affinché sia efficace;
  • gestire le risorse finanziarie e patrimoniali dell’Istituto;
  • definire le esigenze di strutture, attrezzature e risorse, assicura la rispondenza di tutto ciò alla normativa vigente;
  • curare le relazioni con il territorio;
  • essere responsabile della sicurezza dei dati  e della sicurezza dell’Istituto secondo la normativa vigente
  • promuovere le iniziative dell’Istituto presso Enti, Associazioni ed Organizzazioni.

Il Coordinatore Didattico ed Educativo, DOTT. SSA VALENTINA BARBIERI

Il Coordinatore Didattico ed Educativo, ha il compito di coordinare e vigilare sul personale docente e non docente impegnato nella scuola (assistenti, accompagnatori, doposcuola, laboratoristi) in servizio;

Inoltre:

  • è responsabile del regolare e corretto svolgimento dell’attività scolastica;
  • collabora con il gestore per la efficiente organizzazione della scuola;
  • promuove la partecipazione dei genitori alla vita della scuola;
  • provvede, insieme alle docenti, alla compilazione, all’aggiornamento e alla realizzazione del Piano Triennale dell”Offerta Formativa, ai sensi della normativa vigente (D.P.R. 275/99);
  • cura la tenuta in collaborazione con la segreteria didattica: registro delle iscrizioni degli alunni, registri dei verbali degli organi collegiali;
  • decide, insieme al Gestore Scolastico, la composizione delle classi e organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficacia e di efficienza formative;
  • vigila affinché le insegnanti compilino: i registri delle sezioni e registri di classe;
  • partecipa agli organi collegiali previsti dal Regolamento della Scuola con riferimento agli aspetti educativi e didattici;
  • coordina le attività di progettazione didattica e le iniziative finalizzate all’ampliamento dell’ offerta formativa;
  • propone al gestore iniziative di aggiornamento e formazione per il personale docente e non docente;
  • partecipa con gli altri docenti alle attività di aggiornamento nell’ambito del sistema educativo nazionale di istruzione e formazione;
  • stimola e favorisce l’innovazione e la ricerca pedagogica;
    promuove e propone formule innovative nell’organizzazione della vita scolastica, allo scopo di rispondere sempre meglio ai bisogni del bambino e alle attese delle famiglie;
  • propone e valuta iniziative finalizzate all’ampliamento dell’offerta formativa (progetti particolari, educazione ecologica, lingua straniera, psicomotricità, ecc.);
  • vigila sulla funzionalità dei servizi per gli alunni (mensa, doposcuola, laboratori);
  • cura i rapporti con l’équipe medico-psico-pedagogica in presenza di alunni diversamente abili;
  • promuove, collabora e condivide con il gestore, ente religioso, iniziative a sostegno del progetto educativo della scuola ispirato ai principi della educazione cristiana e sostiene le iniziative in materia di pastorale della famiglia.

Il legale rappresentante madre ANNA GALIMBERTI

Svolge le sue funzioni in virtù dell’ incarico conferito dall’Ente; compie atti giuridici in nome e per conto dell’Ente; assolve gli adempimenti e cura gli interessi dell’Ente.

anna.galimberti@limontadonzelli.it.

I Docenti, SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA

Gli insegnanti concorrono in maniera determinante a delineare la fisionomia della scuola. La loro competenza professionale, la passione educativa e la testimonianza di credenti sono fattori educativi prioritari.

Ai docenti viene richiesto:

  • una progettazione didattica supportata da metodologie innovative e multimediali;
  • un impegno di aggiornamento nelle metodologie  pedagogiche e nella progettualità la capacità di valutare l’efficacia del proprio intervento (risultati conseguiti rispetto agli obiettivi programmati);
  • l’apertura al dialogo con l’ente religioso, gli alunni e le famiglie;
  • la capacità di guidare incontri formativi e informativi;
  • la disponibilità al lavoro collegiale;
  • la collaborazione con le varie realtà educative.

Non vi è distinzione fra insegnanti laici e religiosi; i docenti laici, titolari di specifiche competenze didattico-educative, svolgono la propria funzione condividendo i principi ispiratori del progetto canossiano.

La Scuola dell’Infanzia si avvale della presenza di educatrici e assistenti. La Scuola Primaria ha docenti titolari di classe, e docenti specialisti per l’insegnamento di diverse discipline curricolari.